• Mondo
  • sabato 18 Aprile 2020

La polizia di Hong Kong ha arrestato 14 persone tra importanti attivisti per la democrazia e critici del governo

Sabato la polizia di Hong Kong ha arrestato 14 persone tra importanti attivisti per la democrazia e altri critici del governo, tra cui l’imprenditore del settore dei media Jimmy Lai. L’accusa è di aver partecipato a manifestazioni di protesta non autorizzate tra l’agosto e l’ottobre 2019. Tra gli arrestati c’è anche l’ex parlamentare Martin Lee, che ha 81 anni, e altri ex parlamentari.

Jimmy Lai (il cui vero nome è Lai Chee-Ying) ha 71 anni ed è il fondatore del quotidiano Apple Daily, spesso critico nei confronti del governo di Hong Kong e dell’influenza cinese su quel governo. Era già stato arrestato alla fine di febbraio per un’accusa di intimidazione nei confronti di un giornalista filogovernativo relativa a fatti avvenuti nel 2018.

L'arresto dell'imprenditore Jimmy Lai a Hong Kong, il 18 aprile 2020 (AP Photo/Vincent Yu)