• Mondo
  • Questo articolo ha più di due anni

Il Programma alimentare mondiale dell’ONU dimezzerà gli aiuti alla popolazione dello Yemen per mancanza di fondi

Il Programma alimentare mondiale (WFP) dell’ONU dimezzerà gli aiuti inviati a certe aree dello Yemen per mancanza di fondi, dovuta principalmente alle preoccupazione che i ribelli Houthi, sostenuti dall’Iran e in guerra con la coalizione guidata dall’Arabia Saudita, stiano intercettando i rifornimenti. Le aree del paese interessate dal dimezzamento degli aiuti fanno parte infatti dell’area controllata dagli Houthi, i cui rapporti con le agenzie internazionali sono tesi e complicati da mesi. Da metà aprile molte famiglie che ora ricevono aiuti ogni mese li riceveranno un mese sì e uno no.

Soltanto due giorni fa la coalizione guidata dall’Arabia Saudita aveva dichiarato un cessate il fuoco unilaterale di due settimane per via della pandemia di COVID-19, di cui è stato registrato ieri in Yemen il primo caso ufficiale. Il conflitto tra gli Houthi e il governo yemenita, riconosciuto a livello internazionale e sostenuto dalla coalizione militare dell’Arabia Saudita, va avanti dal 2014, quando i ribelli presero il controllo della capitale Sana’a. Da allora più di 100mila persone sono morte nella guerra.

(Andrew Renneisen/Getty Images)
TAG: