(Claudio Furlan)
  • Italia
  • domenica 29 Marzo 2020

Il modulo di autocertificazione per spostarsi durante le restrizioni

È l'ultima versione, quella pubblicata dal ministero dell’Interno il 26 marzo

(Claudio Furlan)

Il modulo per l’autocertificazione (o autodichiarazione) è necessario per spostarsi durante le restrizioni per il coronavirus (SARS-CoV-2): è stato cambiato più volte, l’ultima versione è quella pubblicata dal ministero dell’Interno giovedì 26 marzo.

Così come i precedenti, il nuovo modulo di autocertificazione è valido in tutta Italia e non è necessario averne uno con sé quando si esce di casa, si può compilarne sul momento uno fornito dalle forze dell’ordine durante un eventuale controllo. I motivi per cui è consentito spostarsi sono questi:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • assoluta urgenza (“per trasferimenti in comune diverso”, come previsto dall’art. 1,
    comma 1, lettera b) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo
    2020)
  •  situazione di necessità (per spostamenti all’interno dello stesso comune o che
    rivestono carattere di quotidianità o che, comunque, siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere)
  • motivi di salute.

Il nuovo modulo in formato PDF

Il nuovo modulo in formato JPG

Le cose da sapere sul coronavirus