• Mondo
  • lunedì 23 Marzo 2020

Anche la Nuova Zelanda chiuderà scuole e attività economiche non essenziali per evitare la diffusione del coronavirus

Anche la Nuova Zelanda chiuderà scuole e attività economiche non essenziali per evitare la diffusione del coronavirus (SARS-CoV-2). Lo ha annunciato lunedì la prima ministra Jacinda Ardern, spiegando che scuole e università saranno chiuse da martedì mattina e che i negozi e le altre attività economiche “non essenziali” dovranno chiudere entro 48 ore. Per tutti i cittadini, ha detto Ardern, l’indicazione è quella di stare in casa e uscire il meno possibile. Le misure restrittive dureranno almeno quattro settimane. In Nuova Zelanda sono stati confermati 102 casi di coronavirus e per due di questi è stato accertato che il contagio è avvenuto localmente.

Jacinda Ardern, Wellington, Nuova Zelanda, 17 marzo 2020 (Hagen Hopkins/Getty Images)