• Italia
  • domenica 22 Marzo 2020

Fino al 3 aprile sarà vietato entrare o uscire dalla Calabria se non per motivi di salute o per garantire “servizi essenziali”

La presidente della Calabria Jole Santelli ha firmato un’ordinanza che vieta ogni spostamento di persone in ingresso e uscita della regione fino al 3 aprile per contenere la diffusione del coronavirus (SARS-CoV-2). Fanno eccezione solo gli «spostamenti derivanti da comprovate esigenze lavorative legate all’offerta di servizi essenziali oppure per gravi motivi di salute». Chi sarà trovato a violare l’ordinanza, oltre a rispondere della violazione dell’articolo 650 del codice penale, dovrà sottoporsi a una quarantena obbligatoria di 14 giorni.

Un traghetto proveniente da Messina in arrivo a Villa San Giovanni, provincia di Reggio Calabria, il 16 marzo 2020 (ANSA / Marco Costantino)