• Mondo
  • lunedì 16 Marzo 2020

Amazon assumerà negli Stati Uniti 100mila nuovi dipendenti, per via del carico di lavoro dovuto all’epidemia da coronavirus

Lunedì sera Amazon ha fatto sapere che intende assumere negli Stati Uniti circa 100mila nuovi dipendenti, per le conseguenze delle limitazioni imposte per via del coronavirus, che diminuiscono gli spostamenti e aumentano le richieste di consegne e spedizioni a domicilio di prodotti. I dipendenti serviranno a rendere più veloce ed efficiente il lavoro nei magazzini e le spedizioni dei prodotti dell’azienda. Amazon ha fatto sapere anche che intende investire circa 350 milioni di dollari per aumentare temporaneamente di due dollari l’ora la paga oraria di molti suoi dipendenti. Le nuove assunzioni riguardano per ora solo gli Stati Uniti; l’aumento della paga oraria riguarderà invece anche alcuni dipendenti europei. Al momento, Amazon ha più di 800mila dipendenti nel mondo.

(David Ryder/Getty Images)