I servizi segreti tedeschi hanno posto sotto sorveglianza l’ala più radicale del partito di estrema destra AFD

Giovedì Thomas Haldenwang, capo dell’Ufficio federale della Protezione della costituzione, in tedesco Bundesamt für Verfassungsschutz (BFV), ovvero i servizi segreti interni della Germania, ha annunciato che la fazione più radicale del partito di estrema destra Alternative für Deutschland (AFD) verrà posta sotto sorveglianza. AFD è stato spesso accusato di razzismo e di vicinanza con gruppi neonazisti e la fazione che sarà messa sotto sorveglianza è chiamata Der Flügel (L’Ala): secondo Haldenwang conterrebbe 7mila affiliati, circa un quinto di tutti i membri di AFD.

I membri di Der Flügel verranno inseriti in una lista che conta 32mila estremisti tedeschi, di cui 13mila considerati potenzialmente violenti. A capo di Der Flügel c’è Björn Höcke, leader del partito in Turingia: molto controverso, noto per le sue posizioni sull’Olocausto (due anni fa definì il Memoriale dell’Olocausto di Berlino un «monumento della vergogna»).

Haldenwang ha spiegato l’inserimento dei membri di questa fazione tra quelli posti sotto sorveglianza dicendo che le loro ambizioni non sono compatibili con la Costituzione. «Sappiamo dalla storia della Germania che l’estremismo di destra non distrugge solo le vite umane, distrugge la democrazia. L’estremismo di destra e il terrorismo di estrema destra sono al momento il più grande pericolo per la democrazia in Germania», ha detto durante la conferenza stampa.

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

(Lennart Preiss/Getty Images)