Le donne dell’anno secondo TIME, dal 1920 a oggi

Dato che il riconoscimento di persona dell'anno è andato quasi solo a uomini, hanno immaginato a quali donne l'avrebbero assegnato

Dal 1927 la rivista statunitense TIME dedica una copertina alla Persona dell’anno, scegliendo quella più influente e significativa, nel bene e nel male. Per 72 anni il riconoscimento si chiamò Man of the Year, Uomo dell’anno, e il nome venne cambiato soltanto nel 1999, quando si passò a Person of the Year; anche da allora però vennero scelti soprattutto uomini.

Ora TIME – che nel 2019 aveva scelto come Persona dell’anno l’attivista ambientalista svedese Greta Thunberg – ha immaginato come sarebbe andata se il riconoscimento fosse stato assegnato alle donne anziché agli uomini e ha selezionato le 100 donne più influenti e simboliche di ogni anno, dal 1920 al 2019. Le nuove copertine, realizzate da importanti illustratori e artisti contemporanei, sono 89: le 11 restanti uscirono realmente rappresentando una donna come Persona dell’anno.

Le 100 donne sono state selezionate dalla redazione tra più di 600 candidate dopo mesi di lavoro, avvenuto con il coinvolgimento di esperti e di un comitato di «donne notevoli di varia formazione e provenienza». Tra loro ci sono scienziate, first lady americane, chimiche, immunologhe, cantanti, attrici, filosofe, scrittrici. Di seguito ne abbiamo selezionata qualcuna, l’elenco intero con le motivazioni di ogni singola scelta si trova qui. Tutte le copertine si possono anche acquistare sul sito di TIME.