• Italia
  • venerdì 6 Marzo 2020

Il servizio di “PiazzaPulita” nel reparto di terapia intensiva di Cremona

Dà un'idea delle difficili condizioni di lavoro di queste settimane in diversi ospedali lombardi

Giovedì sera il programma di approfondimento di La7 PiazzaPulita ha trasmesso un servizio che ha mostrato com’è la situazione in questi giorni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Cremona, in Lombardia, uno di quelli che ospitano più pazienti che hanno contratto il coronavirus (SARS-CoV-2) e che presentano sintomi gravi. Nel momento in cui è stato registrato, l’ospedale ospitava 148 pazienti positivi al coronavirus, di cui 11 in terapia intensiva e 24 in ventilazione, cioè aiutati dalle macchine a respirare.

Il personale intervistato nel servizio spiega le difficili condizioni di lavoro di questi giorni, la mole di lavoro troppo grande per l’organico dell’ospedale, e l’eccezionalità della situazione, che dà un’idea della gravità dell’epidemia del coronavirus per quanto riguarda lo stress esercitato sugli ospedali delle zone più colpite.

La Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus, ha una capacità di 900 posti nei reparti di terapia intensiva: attualmente 244 sono occupati da pazienti che hanno contratto il coronavirus. È un numero altissimo, perché quei posti servono anche ai pazienti che hanno patologie diverse. L’epidemia di coronavirus sta costringendo diversi ospedali lombardi a riorganizzarsi internamente per aumentare le proprie capacità.

Le immagini possono risultare impressionanti per qualcuno.