• Cultura
  • domenica 23 Febbraio 2020

Lo stilista Raf Simons è stato scelto come co-direttore creativo di Prada

Lo stilista belga Raf Simons è stato scelto come co-direttore creativo dell’azienda di moda milanese Prada: lavorerà insieme all’attuale direttrice creativa Miuccia Prada, dividendo con lei le responsabilità decisionali. Assumerà ufficialmente il ruolo, piuttosto insolito nel mondo della moda, il 2 aprile; la sua prima sfilata sarà quella per la primavera/estate 2021, che sarà presentata a Milano il prossimo settembre.

Da mesi si parlava di un possibile arrivo a Prada di Simons, che è il primo direttore creativo al di fuori della famiglia Prada dalla fondazione dell’azienda, avvenuta nel 1913. Simons ha 52 anni, è stato direttore creativo di Christian Dior dal 2012 al 2015 e poi di Calvin Klein dal 2016 al 2018; dal 1995 ha una sua linea omonima di abbigliamento maschile, a cui continuerà a lavorare. Dopo l’annuncio Simons ha detto che Patrizio Bertelli – marito di Miuccia Prada e amministratore delegato del gruppo – «mi aveva contattato subito dopo la mia uscita da Calvin Klein».

Simons è considerato tra gli stilisti più importanti degli ultimi anni ed è apprezzato per gli abiti dal taglio sartoriale, elegante e innovativo e per lo stile minimale. Aveva già collaborato con Prada e Bertelli nel 2005, che lo avevano scelto come direttore creativo di Jil Sander, un marchio che faceva parte del gruppo prima di essere venduto a una società londinese nel 2006.

Miuccia Prada e Raf Simons (Sean Zanni/Getty Images)