• Mondo
  • Questo articolo ha più di due anni

Alle primarie dei Democratici in Iowa, con il 100 per cento dei voti scrutinati, non è ancora stato dichiarato un vincitore

Giovedì si è concluso lo spoglio dei voti delle primarie del Partito Democratico in Iowa del 3 febbraio, che a causa di un enorme pasticcio è durato diversi giorni invece che poche ore. Pete Buttigieg ha ottenuto due delegati in più di Bernie Sanders, ma il Partito Democratico non ha ancora decretato un vincitore: Buttigieg ha ottenuto il 26,2 per cento dei delegati espressi dallo Stato, mentre Bernie Sanders si è fermato al 26,1 per cento. Dietro di loro sono arrivati Elizabeth Warren con il 18 per cento, l’ex vicepresidente Joe Biden con il 15,8 per cento e Amy Klobuchar con il 12,3 per cento.

Sia Buttigieg che Sanders si sono dichiarati vincitori delle primarie in Iowa, con Buttigieg che ha sottolineato di aver ottenuto 2 delegati in più del suo sfidante, mentre Sanders ha detto di aver vinto il voto popolare, con circa 6mila voti in più di Buttigieg. A causa del piccolo scarto tra Buttigieg e Sanders, il presidente del Comitato Nazionale del Partito Democratico, Tom Perez, ha chiesto che venga effettuata una revisione dei voti, ma il Partito Democratico dell’Iowa, che organizza le primarie, non ha per ora accettato di farlo.

(AP Photo/Andrew Harnik)