• TV
  • mercoledì 5 Febbraio 2020

Sanremo 2020, i dati Auditel sugli ascolti della prima serata

La prima serata della 70esima edizione del Festival di Sanremo, martedì sera, è stata vista complessivamente da 10.058.000 spettatori, con uno share del 52,2 per cento: più nel dettaglio, la prima parte della serata ha avuto 12.480.000 di spettatori col 51,2 per cento di share; la seconda, iniziata dopo la mezzanotte, ha avuto 5.709.000 spettatori col 56,19 per cento di share.  La serata di ieri, condotta da Amadeus, Diletta Leotta e Rula Jebreal, ha avuto come ospiti Fiorello, Tiziano Ferro, Al Bano e Romina Power e il cast del film Gli anni più belli di Gabriele Muccino.

Leggi anche: Il Festival di Sanremo 2020, spiegato

Sono ascolti in leggero calo rispetto all’anno scorso in termini di numeri assoluti, dato che la prima serata di Sanremo 2019 era stata vista da 10.086.000 spettatori. Lo share, cioè la percentuale di spettatori televisivi che hanno guardato Sanremo su Rai 1, è invece leggermente più alto rispetto allo scorso anno.

La prima parte del programma, nel 2019, era stata vista da 12.282.000 spettatori, con il 49,4 per cento di share, e la seconda da 5.130.000 spettatori, con il 50 per cento di share. Gli ascolti sono in calo anche se paragonati a quelli della prima edizione condotta da Claudio Baglioni nel 2018: la prima puntata di quel festival era stata vista da 11.603.000 spettatori, con uno share del 52,1 per cento. La prima parte del programma era stata vista da 13.776.000 spettatori, con il 51,4 per cento di share, e la seconda da 6.619.000 spettatori, con il 55,35 per cento di share

Andando indietro nel tempo, le tre edizioni condotte da Carlo Conti avevano ottenuto in totale il 50,42 per cento di share nel 2017, il 49,58 nel 2016 e il 48,64 nel 2015. Nel 2013 e nel 2014 le edizioni condotte da Fabio Fazio avevano ottenuto il 47,49 e il 39,32 per cento, mentre le due edizioni precedenti condotte da Gianni Morandi avevano realizzato il 47,70 e 47,29 per cento di media di share.

Potrebbe interessarti anche: L’inaspettato podcast del Post su Sanremocon Matteo Bordone e un pezzo della redazione del Post

(ANSA/ETTORE FERRARI)