Dall’1 febbraio WhatsApp non funzionerà più su diversi vecchi modelli di smartphone

Dall’ 1 febbraio WhatsApp, una delle più popolari app di messaggistica al mondo, non funzionerà più su diversi vecchi modelli di smartphone. WhatsApp già da tempo consiglia che per l’utilizzo ottimale dell’app i telefoni siano aggiornati ai seguenti sistemi operativi: Android versione 4.0.3 e successive, iPhone versione iOS 9 e successive, e alcuni telefoni con KaiOS 2.5.1 e versioni successive, inclusi JioPhone e JioPhone 2.

Finora è stato possibile utilizzare l’app anche con versioni di software precedenti, ma dall’1 febbraio questo non sarà più possibile. Sui telefoni che supportano al massimo Android 2.3.7, e i telefoni iPhone che supportano al massimo il sistema operativo iOS 8, non sarà più possibile creare un nuovo account, né riverificare un account esistente. La maggior parte dei telefoni interessati non sono più in commercio da parecchi anni, anche se ancora molto popolari, come ad esempio l’iPhone 4S, che supporta al massimo iOS 7. WhatsApp ha spiegato di aver preso questa decisione per poter garantire la sicurezza di tutti i suoi utenti, cosa che nei software più vecchi non sarebbe stata possibile.

(Justin Sullivan/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.