• Mondo
  • lunedì 27 gennaio 2020

Il numero dei morti nel terremoto in Turchia è salito a 39

È salito a 39 il numero dei morti per le conseguenze del terremoto di magnitudo 6.8 che venerdì sera ha colpito la Turchia orientale. Il numero è stato comunicato dal ministro dell’Interno turco Suleyman Soylu, che ha parlato anche di oltre 1.600 feriti.

Il terremoto, con epicentro nella città di Sivrice, nella provincia di Elazig, ha provocato il crollo di diversi edifici e costretto gli abitanti a lasciare le loro abitazioni, sia nella provincia di Elazig sia nella provincia di Malatya. È avvenuto alle 20.55 di venerdì (le 18.55 in Italia), ed è stato percepito anche in Siria, Libano e Iran. La regione colpita dal terremoto dista circa 550 km da Ankara: è remota e scarsamente popolata, quindi le informazioni riguardo ai morti, ai feriti e ai danni vengono diffuse lentamente.

(AP Photo)