• Mondo
  • domenica 26 Gennaio 2020

Il video registrato di nascosto durante una cena con Donald Trump

È stato pubblicato dai giornali statunitensi: si sente Trump ordinare il licenziamento dell'allora ambasciatrice in Ucraina (una parte della storia che ha portato all'impeachment)

Sabato, i giornali statunitensi hanno pubblicato un video in cui si sente il presidente Donald Trump ordinare a un suo assistente la rimozione dell’ambasciatrice in Ucraina Marie Yovanovitch, durante una cena non istituzionale a cui erano presenti anche due persone al centro dello scandalo che ha portato all’impeachment, Lev Parnas e Igor Fruman.

Il video non aggiunge nessun grosso elemento su come andarono le cose con Marie Yovanovitch, ma mostra che Trump ha mentito sui suoi rapporti con Parnas e Fruman ed è interessante perché racconta la facilità con cui dei privati cittadini possano influenzare direttamente il presidente degli Stati Uniti.

Il video è stato girato nel 2018 al Trump Hotel di Washington, durante una cena del presidente statunitense con alcuni suoi finanziatori. A girarlo è stato Igor Fruman, un uomo d’affari statunitense di origine bielorussa che poi sarebbe diventato uno dei collaboratori dell’avvocato di Trump – Rudolph Giuliani – e avrebbe partecipato alla campagna di pressioni politiche verso il governo ucraino al centro dell’impeachment. Il video è registrato con un cellulare, che per lunghi tratti riprende il soffitto: l’audio però è ben udibile e la Casa Bianca non ha negato che la voce che si sente sia quella di Trump.
Nel video si sente parlare anche un altro dei partecipanti alla cena, Lev Parnas, imprenditore statunitense di origine ucraina che in quel momento stava cercando di comprare una società ucraina nel settore dell’energia. Anche Parnas avrebbe poi collaborato con Giuliani in Ucraina e insieme a Fruman è stato arrestato nell’ottobre 2019 per aver violato le leggi sui finanziamenti delle campagne elettorali.

Il passaggio più interessante del video è proprio quello in cui Parnas accusa l’allora ambasciatrice statunitense in Ucraina di aver denigrato Trump e spiega che sarebbe una buona idea toglierle l’incarico per migliorare le cose in Ucraina. Poco dopo si sente molto distintamente Trump che, rivolto a un suo assistente, dice: «Liberati di lei, possiamo mandarla via domani, mandala via domani, falla fuori. Ok? Fallo».
In un altro scambio, riportato dal New York Times, Trump chiede a Parnas quanto a lungo l’Ucraina avrebbe potuto resistere in una guerra contro la Russia e Parnas risponde «Non molto a lungo, penso», «Senza il nostro aiuto, non durerebbero molto».

La procedura di impeachment contro Trump è stata avviata dopo che era stata resa nota una telefonata tra Trump e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in cui Trump minacciava di non sbloccare degli aiuti economici e militari se l’Ucraina non avesse in cambio avviato un’indagine sulla famiglia dell’ex vicepresidente Joe Biden (possibile sfidante di Trump alle prossime presidenziali).

Dopo la cena durante cui fu registrato il video, Yovanovitch rimase al suo posto ancora per un anno, prima di essere infine richiamata da Trump. Non è chiaro se Trump cambiò idea sul suo licenziamento, se fu convinto a rimandarlo o se si dimenticò di averlo ordinato.

Parnas, dopo l’arresto dello scorso ottobre, è diventato uno dei principali accusatori di Trump nel processo per l’impeachment e ha consegnato diversi documenti per mostrare come tutte le attività di Rudolph Giuliani in Ucraina fossero dirette da Trump e fatte nel suo interesse. Il video è stato diffuso sabato dall’avvocato di Parnas, Joseph Bondy, che ha spiegato di averlo fatto per contribuire alla raccolta di informazioni del Senato sull’impeachment a Trump.

Dopo che la Camera degli Stati Uniti ha approvato l’impeachment, ora la procedura si è spostata al Senato dove è in corso una sorta di processo che si concluderà con un voto sulla rimozione di Trump dal suo incarico. Vista la maggioranza dei Repubblicani al Senato, è ritenuto scontato che il Senato voterà contro la rimozione di Trump.

Negli ultimi mesi, Donald Trump aveva sempre ribadito di non aver mai conosciuto Fruman e Parnas. Quest’ultimo ha recentemente detto di essersi sbagliato sul fatto che Yovanovitch avesse denigrato pubblicamente Trump, una cosa che lei aveva sempre negato di aver fatto.