Una coppia di turisti e il balcone della cosiddetta "casa di Giulietta", a Verona (LaPresse -Emanuele Pennacchio)
  • Articolo Sponsorizzato

Quattro posti dove andare in due, a San Valentino

Il 14 febbraio sarà un venerdì, dunque una buona occasione per fare un weekend lungo da qualche parte, con innamorati e innamorate: quattro mete proposte da Weekendesk

Una coppia di turisti e il balcone della cosiddetta "casa di Giulietta", a Verona (LaPresse -Emanuele Pennacchio)

Quest’anno San Valentino cade di venerdì e il lungo weekend si presterà bene per chi ha voglia di festeggiarlo con una fuga romantica. Passare uno o due giorni lontano dalle cose di tutti i giorni può essere un buon regalo, per chi a San Valentino è solito farne alla persona con cui sta insieme: invece che i soliti cioccolatini, fiori, profumi e gioielli, un’esperienza da vivere (e ricordare) in due può essere un regalo più gradito, oltre che meno consumistico.

Weekendesk, piattaforma online per prenotare soggiorni all’ultimo minuto per brevi e lunghi periodi, ha dei pacchetti fatti apposta per San Valentino; molti includono cene e accesso a centri benessere con piscina, idromassaggio e simili. Quest’anno Weekendesk consiglia quattro mete in particolare: una in Lombardia, una in Veneto, una in Toscana e una in Campania.

San Felice del Benaco, Lombardia

San Felice del Benaco è un paese della provincia di Brescia affacciato sul lago di Garda: si trova su un piccolo promontorio che si estende nel lago e per questo si presta bene alle foto con i panorami. D’estate si possono fare bagni nel lago e prendere il sole, mentre febbraio è più adatto alle passeggiate nei centri storici, di San Felice e dei paesini vicini. Poco lontano ci sono inoltre Salò e l’isola del Garda, con la sua villa in stile neo-gotico veneziano (che però si può visitare solo da aprile a ottobre).

Il lago di Garda da San Felice del Benaco (LaPresse – Simone Spada)

A 50 minuti in auto poi c’è Sirmione, una delle località più belle e note attorno al lago di Garda, dove si trovano le cosidette “terme di Catullo”, le rovine di una villa romana, e un castello medievale. A 20 minuti in auto invece c’è Desenzano del Garda e a tre quarti d’ora il parco divertimenti Gardaland.

Alloggiando all’Hotel Resort Villa Luisa & Spa, un quattro stelle consigliato da Weekendesk, si può approfittare di una piscina riscaldata (interna) con idromassaggio, sauna e vari altri trattamenti per rilassarsi in coppia; ci sono anche due vasche Jacuzzi riscaldate su una terrazza panoramica. Tutt’intorno all’hotel poi ci sono ulivi e vigneti tra cui passeggiare.

Verona, Veneto

Tra le città italiane che più spesso finiscono negli itinerari consigliati di San Valentino c’è Verona. Forse c’entra il fatto che è la città di Romeo e Giulietta – uno dei posti più visitati è la cosiddetta “casa di Giulietta”, nel cui cortile interno c’è un balcone molto fotografato – ma di cose belle da vedere ce ne sono anche tralasciando questo aspetto folkloristico. Oltre a vedere l’Arena, potete salire in cima alla Torre dei Lamberti o sulla terrazza di Castel San Pietro per vedere il panorama dall’alto, oppure passeggiare al parco delle Colombare. Con l’auto poi si possono sempre raggiungere le rive del lago di Garda (dall’altra parte rispetto a San Felice del Benaco) e magari andare in una stazione termale.

Verona: il fiume Adige e il duomo con il campanile (Matthias Schrader/picture-alliance/dpa/AP Images)

Weekendesk suggerisce di alloggiare all’Hotel Expo, alle porte della città – si trova a mezz’ora di auto dalle principali cose da vedere del centro. Ha una sauna, un bagno turco e una “doccia emozionale”, una di quelle strutture da centro benessere che anche se non siete tipi che si emozionano facilmente dovrebbe farvi rilassare.

Livorno, Toscana

Se la vostra è una relazione di lunga data e a Firenze, Venezia e pure Verona siete già stati, potreste prendere in considerazione altre città: ad esempio Livorno, dove si può sperimentare il romanticismo del mare d’inverno, ad esempio dal castello del Boccale. Il centro storico è chiamato “Venezia Nuova” perché ci sono i “fossi”, cioè una serie di canali, che fanno parte del patrimonio dell’umanità dell’Unesco e si possono girare in battello. In città si può anche visitare la casa in cui nacque il pittore Amedeo Modigliani e la Fortezza Nuova. E per quanto riguarda la cucina bisogna provare il cacciucco, cioè la tipica zuppa di pesce locale.

Un canale di Livorno (Hauke-Christian Dittrich/picture-alliance/dpa/AP Images)

A Livorno Weekendesk propone il Grand Hotel Palazzo, un grande albergo ottocentesco a cinque stelle su viale Italia, il grande viale sul mare, poco lontano dalla Terrazza Mascagni e dall’acquario della città. Ha bagno turco, sauna, idromassaggio e una piscina con vista sul mare all’ultimo piano. Anche dal ristorante al quinto piano si ha un bel panorama.

Atena Lucana, Campania

Infine, per chi più che dalle città, per una fuga romantica, può essere attratto da una località in mezzo alla natura, il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, nel sud della Campania, è una meta in cui si possono mettere insieme visite a siti archeologici (quelli di Paestum e Velia) e passeggiate, tra centri storici e grotte.

Weekendesk suggerisce di dormire ad Atena Lucana, in provincia di Salerno ma molto vicino alla Basilicata, la più antica cittadina del Vallo di Diano; si trova a un’ora e mezza in auto da Paestum. È una delle località con i migliori panorami della zona perché domina una vallata ed è circondata dalle montagne. Vi si possono visitare i ruderi di un castello, chiese e torri medievali e palazzi. A 20 minuti c’è Teggiano, un altro paese medievale che fa parte del patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Alloggiando al Grand Hotel Osman, che ha cinque stelle, si possono anche fare bagno turco, idromassaggio e sauna.

Teggiano, nel Vallo di Diano (ANSA/Anna Fogarolo)

Come si usa Weekendesk

Il motore di ricerca per le vacanze all’ultimo minuto di Weekendesk si può usare in modi diversi: chi sa già dove vorrebbe andare e quando, può usarlo come altri siti per cercare hotel e bed-&-breakfast (con il vantaggio di trovare offerte speciali che non ci sono altrove); chi sa solo che vorrebbe passare un weekend fuori porta invece può cercare posti da visitare in cui arrivare in due ore al massimo; infine chi ha esigenze intermedie può fare ricerche mirate usando una serie di filtri.

Accedendo al sito, si può consultare una lista di destinazioni a due ore di auto dalla propria città (e quindi più facilmente raggiungibili) e poi guardare le offerte disponibili per ognuna di esse.

Invece scegliendo le idee “tematiche” si possono ordinare gli hotel disponibili su Weekendesk a seconda del tipo di vacanza che si vuole fare, oppure guardando solo quelli che fanno offerte, last minute o meno. Tra le diverse categorie tra cui si può scegliere – si selezionano da un menù a tendina – ci sono, ad esempio: “romantico”, “alle terme”, “degustazione”, “settimana bianca” e “in città”.