• Mondo
  • mercoledì 15 Gennaio 2020

Per la prima volta nella storia della Chiesa cattolica Papa Francesco ha nominato una donna nella dirigenza della Segreteria di Stato, Francesca Di Giovanni

Papa Francesco ha nominato per la prima volta una donna nella dirigenza della Segreteria di Stato, il potente ministero che si occupa della politica estera del Vaticano. Si chiama Francesca Di Giovanni, ha 66 anni ed è un’avvocata che lavora da quasi ventisette anni nella Segreteria di Stato. In particolare Di Giovanni sarà Sottosegretaria per i rapporti con gli Stati, un ruolo che fino al 2009 era stato mantenuto dall’attuale segretario di Stato Pietro Parolin.

Di Giovanni ha commentato la sua nomina con Vatican News spiegando che «il Santo Padre ha preso una decisione innovativa, certamente, che al di là della mia persona rappresenta un segno di attenzione nei confronti delle donne». Da tempo Papa Francesco aveva spiegato che la Chiesa doveva garantire più spazio alle donne, spiegando: «mi preoccupa il persistere nelle società di una certa mentalità maschilista, mi preoccupa che nella stessa Chiesa il servizio a cui ciascuno è chiamato, per le donne si trasformi a volte in servitù».

(foto di Vatican News)