• Mondo
  • sabato 28 Dicembre 2019

È morto uno dei soccorritori dei bambini bloccati nella grotta in Thailandia

Il soldato thailandese Beiret Bureerak aveva preso un'infezione durante le operazioni di soccorso, e non si era più ripreso

La marina militare thailandese ha fatto sapere che uno dei soccorritori dei 12 bambini bloccati nella grotta in Thailandia nell’estate del 2018 è morto a causa di un’infezione contratta durante le operazioni di soccorso. Il soldato si chiamava Beiret Bureerak e secondo la marina militare non si era mai completamente ripreso dopo le operazioni, avvenute fra giugno e luglio. Non è chiaro quando sia morto, ma secondo un account Facebook vicino alla famiglia citato dal Bangkok Post il suo funerale si è tenuto venerdì 27 dicembre.

Un altro soldato thailandese, Saman Kuman, era morto durante i soccorsi. Il caso dei bambini intrappolati iniziò il 23 giugno e si concluse il 10 luglio con il salvataggio di tutti quelli rimasti dentro la grotta, compreso il loro allenatore (i bambini facevano parte di una squadra di calcio).

(Linh Pham/Getty Images)