• Mondo
  • martedì 24 Dicembre 2019

In Germania un 15enne scomparso da due anni e mezzo è stato ritrovato vivo in una casa di un uomo di 44 anni durante una perquisizione per pedopornografia

In Germania, un ragazzo di 15 anni scomparso da due anni e mezzo è stato ritrovato vivo nella casa di un uomo di 44 anni durante una perquisizione per un’indagine sulla diffusione di materiale pedopornografico, venerdì scorso. L’uomo viveva a Recklinghausen, nella Germania occidentale, e durante la perquisizione la polizia ha trovato il ragazzo nascosto in un armadio. Dopo il ritrovamento l’uomo è stato arrestato con l’accusa di aver commesso diversi crimini sessuali, e i suoi dispositivi elettronici sono stati sequestrati.

Il ragazzo, secondo la polizia, non aveva segni evidenti di maltrattamento al momento del ritrovamento. La madre, che negli ultimi due anni e mezzo aveva cercato di mantenere alta l’attenzione pubblica andando nelle televisioni locali e diffondendo manifesti che denunciavano la scomparsa del figlio, ha detto di averlo ritrovato con gli stessi vestiti del giorno in cui scomparve e di aver fatto fatica a riconoscerlo. Secondo la polizia, da quando era scomparso il ragazzo non aveva mai lasciato la casa in cui è stato ritrovato.

Al momento della scomparsa, il ragazzo si trovava in un centro di accoglienza per minorenni con famiglie problematiche, a causa di alcune crisi familiari dovute alla morte del padre; l’effettiva dinamica della scomparsa non è ancora stata ricostruita. Dopo il ritrovamento è stato affidato a una clinica per valutare il suo stato fisico e psicologico. Non è ancora chiaro se e quando potrà ricongiungersi con la madre.

(Christophe Gateau/picture-alliance/dpa/AP Images)