• Italia
  • giovedì 19 Dicembre 2019

Sono stati arrestati l’ex presidente del Cda e il direttore generale di Banca Base

La Guardia di Finanza ha disposto gli arresti domiciliari per Piero Bottino e Gaetano Sannolo, rispettivamente ex presidente del Cda e direttore generale di Banca Base (Banca Sviluppo economico) di Catania. I due, insieme ad altri 18 indagati, son accusati del fallimento in concorso dell’istituto di credito, dichiarato dal tribunale civile di Catania nel dicembre del 2018 e confermato in appello nell’aprile 2019. I reati ipotizzati sono di bancarotta fraudolenta, falso in prospetto, ostacolo all’esercizio delle funzioni di vigilanza e aggiotaggio.

L’indagine della Guardia di Finanza, scrive ANSA,  avrebbe consentito di «tracciare la perpetrazione ripetuta di illecite condotte operate dalla governance della “fallita” banca etnea consistenti in operazioni finanziarie anti-economiche e dissipative del patrimonio societario in dispregio dei vincoli imposti dall’Autorità di Vigilanza». Dopo il fallimento Banca Base fu assorbita dalla Banca agricola popolare di Ragusa.

(ANSA)