• Mondo
  • lunedì 9 dicembre 2019

Oggi il presidente russo Vladimir Putin e quello ucraino Volodymyr Zelensky si incontreranno per la prima volta per discutere della guerra in Ucraina

Lunedì il presidente russo Vladimir Putin e quello ucraino Volodymyr Zelensky si incontreranno per la prima volta per discutere della guerra in Ucraina, in una riunione organizzata a Parigi e che sarà mediata dal presidente francese Emmanuel Macron e dalla cancelliera tedesca Angela Merkel. È la prima volta che ci sarà un incontro di persona tra i leader di Russia e Ucraina, cinque anni e mezzo dopo l’inizio del conflitto nel quale sono morte oltre 13mila persone.

Zelensky, eletto lo scorso maggio, ha investito molto nel ripristino delle trattative con la Russia, e per favorirle ha recentemente accettato di ritirare le truppe ucraine da tre aree al confine, su richiesta di Putin e attirando numerose critiche tra i suoi oppositori. Non ci si aspettano grandi progressi nel processo di pace dall’incontro di lunedì, che potrebbe però favorire una maggiore fiducia tra Zelensky e Putin. L’obiettivo teorico dell’incontro è di trovare un’intesa per far rispettare gli accordi firmati nel 2015 a Minsk, in Bielorussia, che prevedevano tra le altre cose il ritiro dell’artiglieria pesante e l’organizzazione di elezioni locali nei territori di confine.

(Mikhail Klimentyev, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.