(The Yomiuri Shimbun via AP Images )

Weekly Beasts

Guanachi, avvoltoi, pinguini Papua e due tacchini graziati e in stato di grazia, nella raccolta bestiale della settimana

(The Yomiuri Shimbun via AP Images )

Nonostante si avvicini il Natale, noi della sezione bestiale del Post non siamo affatto più buoni, anzi per reazione preventiva abbiamo messo insieme una raccolta poco sentimentale, piuttosto riflessiva – con guanachi nella radura e pinguini Papua su monti innevati – e con un tocco horror, come garantisce l’avvoltoio che plana, da vero avvoltoio, all’entrata di un macello. Proseguiamo con una stella marina rossastra e aperta sul fondale roccioso violaceo, con una lite tra leoni marini urlanti (o qualunque sia la definizione giusta per questo verso) e con un uomo che si odia molto o si ama al punto da non perdonarsi alcun difetto, nemmeno l’aracnofobia: per vincerla si fa passeggiare sul viso un’enorme tarantola rosa cilena. C’è un po’ di amore filiale grazie a un piccolo orango di Sumatra, che tira la pelliccia scarmigliata della madre, e a una mamma giraffa, un po’ appiccicosa con il suo cucciolo. Ma c’è anche una nota di speranza con Bread and Butter, i due tacchini graziati dal presidente Trump per il Ringraziamento e finiti in un hotel di lusso: a loro è andata bene, agli altri no.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.