• Italia
  • martedì 26 Novembre 2019

19 persone sono state arrestate a Napoli, con l’accusa di far parte del clan camorristico Mauro del rione Sanità

Martedì mattina a Napoli sono state arrestate 19 persone con le accuse di associazione a delinquere di stampo camorristico, associazione a delinquere dedita al traffico di stupefacenti, estorsioni aggravate dal metodo e dalla finalità mafiosa. Farebbero parte del clan camorristico Mauro, presente nel rione Sanità. L’operazione, chiamata “Stella nera”, è stata condotta dai carabinieri di Napoli coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia; le misure cautelari prevedono 18 arresti in carcere e uno ai domiciliari. Tra gli arrestati c’è anche il 67enne Ciro Mauro, soprannominato “‘o milionario” e considerato il capo del clan nella cosiddetta zona dei Miracoli, una parte del rione.

L’indagine ha ricostruito i cambiamenti di alleanze e di equilibri di potere del crimine organizzato nel rione Sanità degli ultimi anni, e in particolare del clan Mauro, che controlla i rifornimenti di droga dei punti di spaccio del quartiere. Il clan chiedeva anche estorsioni a imprenditori e commercianti, che non le denunciavano per timore di ritorsioni.

Una via del rione Sanità a Napoli (ANSA / CIRO FUSCO)