Il tribunale del ministri ha archiviato l’indagine su Matteo Salvini per abuso d’ufficio riguardo alla vicenda della nave Alan Kurdi dello scorso aprile

Il tribunale del ministri ha archiviato l’indagine nei confronti dell’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, accusato di abuso d’ufficio e rifiuto di atti di ufficio per la vicenda della nave Alan Kurdi della ONG Sea Eye, a cui il 3 aprile del 2019 negò il permesso di attraccare a Lampedusa. La nave aveva soccorso 64 migranti che si trovavano a bordo di un gommone alla deriva al largo della Libia: dopo il rifiuto dell’Italia, i migranti furono fatti sbarcare il 13 aprile a Malta, e poi ridistribuiti tra Germania, Francia, Lussemburgo e Portogallo. Nella sua decisione il tribunale dei ministri ha accolto la richiesta della Procura di Roma e ha archiviato anche la posizione del prefetto Matteo Piantedosi, capo di gabinetto del ministero dell’Interno.

(ANSA/CESARE ABBATE)