• Cultura
  • martedì 19 Novembre 2019

Taylor Swift potrà cantare le sue vecchie canzoni agli American Music Awards, dopo un accordo con i manager che glielo impedivano

La cantante americana Taylor Swift potrà cantare “Shake It Off “ e le sue altre vecchie canzoni alla cerimonia degli American Music Awards – un premio dell’industria musicale statunitense – che si terrà la prossima domenica. Fino a qualche giorno fa sembrava che non avrebbe potuto farlo per via di una disputa in corso da circa un anno tra Swift e due manager musicali con cui aveva lavorato in passato: riguardava la proprietà intellettuale delle canzoni e tutta la vicenda era abbastanza complicata.

Lunedì Big Machine Records, la vecchia etichetta di Swift, ha annunciato che le due parti sono arrivate a un «accordo di licenza» che permette a Swift di cantare le vecchie canzoni durante l’evento live e di pubblicarle in seguito «su piattaforme concordate». Non è ancora chiaro però se Netflix potrà includerle nel documentario su di lei che ha fatto negli ultimi anni, ipotesi di cui si era discusso nei giorni scorsi: Swift ha detto che per ora glielo hanno impedito.

(Imaginechina via AP Images)