• Italia
  • lunedì 18 Novembre 2019

I Carabinieri hanno arrestato 23 persone nell’ambito di un’indagine sugli scavi archeologici illegali in Calabria

I Carabinieri hanno arrestato 23 persone nell’ambito di un’indagine della procura di Crotone sugli scavi archeologici illegali in Calabria, che ha portato a perquisizioni in Italia e in altri paesi europei, tra cui Germania, Francia, Regno Unito e Serbia. Le persone arrestate sono sospettate di far parte di un’organizzazione criminale che gestisce un traffico illegale di beni archeologici commerciati all’estero, e oltre a loro ci sarebbero altre decine di indagati. In Calabria sono in corso da anni indagini di questo tipo che hanno già portato a numerosi arresti e recuperi di beni archeologici.

(LaPresse - Francesco Moro)