• Mondo
  • giovedì 14 novembre 2019

Le persone morte a causa degli incendi in Australia sono 4

Una quarta persona è morta a causa degli incendi boschivi nel sud-est dell’Australia, cominciati la settimana scorsa. Nel Nuovo Galles del Sud e nel Queensland i vigili del fuoco stanno ancora cercando di spegnere 120 incendi e ora si teme che gli incendi possano svilupparsi anche nell’ovest del paese. Nel frattempo la polizia ha incriminato un ragazzo di 16 anni per aver appiccato un incendio che ha distrutto 14 abitazioni vicino alla città di Yeppoon, 650 chilometri a nord di Brisbane. In totale gli incendi hanno distrutto 300 case. Dall’inizio di settembre sono stati bruciati più di un milione di ettari nel Nuovo Galles del Sud.

In Australia ora è primavera e i vigili del fuoco sono preoccupati per la prossima estate. Giovedì un gruppo di ex capi dei vigili del fuoco ha accusato il governo di aver ignorato gli avvertimenti sulle misure da prendere per evitare che le condizioni climatiche rendano più pericolosi gli incendi.

Un incendio a Hillville, nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, il 13 novembre 2019 (Australian Broadcasting Corporation via AP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.