• Mondo
  • mercoledì 13 novembre 2019

Il numero dei palestinesi morti nei bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza è salito a 21

Il numero dei palestinesi morti nei bombardamenti compiuti da Israele negli ultimi due giorni sulla Striscia di Gaza è salito a 21, ha detto il ministro della Salute della Striscia. I bombardamenti erano iniziati per rispondere al lancio dei razzi verso Israele da parte del gruppo radicale palestinese Jihad Islamico, che a sua volta aveva agito per ritorsione all’uccisione mirata da parte israeliana di un importante comandante palestinese, Baha Abu al Ata. Il Jihad Islamico ha detto che almeno quattro dei 21 morti erano miliziani del gruppo, mentre altri tre appartenevano a una fazione più piccola. Nei bombardamenti israeliani sono state inoltre ferite almeno 69 persone.

Il governo israeliano ha detto che il 90 per cento dei circa 250 razzi lanciati dal Jihad Islamico verso Israele è stato intercettato dal sistema di difesa missilistico Iron Dome.

Khan Yunis, Striscia di Gaza (SAID KHATIB / AFP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.