Unicredit ha deciso di vendere la sua quota di Mediobanca, pari all’8,4 per cento

Unicredit ha deciso di vendere la sua intera quota di Mediobanca, pari all’8,4 per cento, per un valore di circa 800 milioni di euro. La decisione di vendere è stata presa all’unanimità dal Consiglio d’amministrazione presieduto da Jean Pierre Mustier, che ha spiegato che è «in linea con la strategia di cessione degli asset non strategici» e che «i ricavati della vendita saranno reinvestiti nello sviluppo delle attività dei propri clienti». Unicredit dovrebbe incassare tra i 785 e gli 805 milioni di euro. La vendita avverrà attraverso un accelerated bookbuilding, una procedura in cui quote societarie particolarmente importanti vengono cedute a investitori istituzionali e che viene chiusa velocemente, in un massimo di due giorni.

La decisione, scrivono i giornali, è stata probabilmente presa anche in seguito all’acquisizione, a settembre, del 6,94 per cento del capitale di Mediobanca da parte di Leonardo Del Vecchio, presidente esecutivo di EssilorLuxottica, ora arrivata al 7,52 per cento.

(Claudio Furlan - LaPresse)