• Mondo
  • lunedì 4 Novembre 2019

Nigel Farage non si candiderà alle elezioni britanniche del prossimo dicembre

Il politico britannico Nigel Farage, leader del Brexit Party, ha detto che non si candiderà alle elezioni parlamentari previste per il 12 dicembre in Regno Unito: in un’intervista a BBC, Farage ha spiegato di voler fare campagna elettorale per gli altri candidati, senza concorrere per un seggio in prima persona. Farage, che dal 1999 siede al Parlamento Europeo, è stato uno dei principali leader politici a promuovere l’uscita dall’Unione Europea, e dopo la vincente campagna referendaria aveva fondato il partito di destra che dirige attualmente, che però ha perso diversi punti nei sondaggi da quando Boris Johnson è diventato primo ministro.

Negli scorsi giorni si è parlato di un possibile accordo tra Conservatori e Brexit Party per le elezioni di dicembre, che avrebbero potuto decidere di non farsi concorrenza in certi collegi uninominali e di presentare un solo candidato di destra contro i Laburisti. Sembra però che l’accordo non sia riuscito, anche perché Farage è molto critico nei confronti dell’accordo su Brexit fatto da Johnson, a cui preferirebbe un’uscita senza accordo.

(Chris J Ratcliffe/Getty Images)