(Euphoria)
  • cit
  • mercoledì 30 ottobre 2019

Una buona famiglia

(Euphoria)

«E Sabine si tranquillizzava, c’era il bambino. Era già primavera (più o meno), e cuocevano hamburger alla griglia nel giardino sul retro. Erano una famiglia. O qualcosa di simile a una famiglia; quando la porta era chiusa, proteggeva qualcosa. Li faceva sentire fragili. Le lamentele di Sabine li facevano sentire fragili, come se la casa fosse l’ultimo avamposto di civiltà in una terra devastata dai barbari, e forse tutte le famiglie erano questo, o sentivano di essere questo. Tutte le buone famiglie»

Sandra Newman, I Cieli (2019), pubblicato in Italia da Ponte alle Grazie nella traduzione di Laura Berna. Il titolo originale del libro è The Heavens

I Cieli è il quarto romanzo della scrittrice americana Sandra Newman e racconta due mondi, la New York del 2001 e l’epoca elisabettiana, uniti dalla protagonista che viaggia nel tempo sognando. Ai critici è piaciuto molto, Emily Temple del sito letterario LitHub lo ha per esempio definito «stravagante, flessuoso e giusto un filo apocalittico», per Laura Van Den Berg del New York Times è «una specie di camaleonte, un ibrido strano e pieno di bellezza» che ricorda l’Orlando di Virgina Woolf e la serie tv Outlander. Qui trovate come inizia in inglese.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.