• Mondo
  • domenica 27 Ottobre 2019

Sabato sera a Barcellona ci sono stati violenti scontri tra la polizia e i manifestanti indipendentisti

Sabato sera davanti al quartier generale della polizia di Barcellona, in via Laietana, c’è stata una manifestazione per l’indipendenza della Catalogna a cui hanno partecipato alcune migliaia di persone durante la quale i manifestanti si sono scontrati con i poliziotti. La manifestazione era stata organizzata dai Comités de Defensa de la República (CDR), uno dei gruppi indipendentisti più radicali.

I manifestanti hanno lanciato contro i poliziotti bottiglie, palline colorate e occhi di plastica, per protestare contro le ferite agli occhi subite da alcuni manifestanti durante gli scontri precedenti; hanno anche bloccato una serie di veicoli della polizia per impedirgli di raggiungere il quartier generale. Successivamente i manifestanti hanno tirato anche pietre, mentre i poliziotti hanno reagito con manganelli e proiettili di gomma. Un agente si è ferito cadendo da uno dei veicoli della polizia, mentre un fotografo di Reuters è stato colpito allo stomaco da un proiettile di gomma. Altre due persone sono state ferite.

La manifestazione davanti alla sede della polizia era stata la seconda della giornata: la prima, molto più grande, si era svolta nel pomeriggio per le strade della città ed era stata pacifica. C’erano 350mila persone, secondo le stime.

Scontro tra manifestanti indipendentisti e la polizia a Barcellona, il 26 ottobre 2019 (Alex Caparros/Getty Images)