• Mondo
  • sabato 26 Ottobre 2019

A due milioni di persone in California potrebbe essere tolta la corrente elettrica per limitare i rischi di nuovi incendi

Pacific Gas & Electric, la società energetica che rifornisce di elettricità la California, ha detto che potrebbe dover togliere la corrente a 36 contee dello stato americano per evitare che inizino nuovi incendi, dato che secondo le previsioni meteorologiche nelle prossime ore dovrebbe verificarsi un «fenomeno ventoso di intensità storica». Le utenze coinvolte sono 850mila: si stima che servano circa 2 milioni di persone. Non sarebbe il primo blackout imposto per ragioni di sicurezza, ma potrebbe essere piuttosto lungo: dalla sera di sabato a lunedì a mezzogiorno. L’incendio californiano che causò il maggior numero di morti – 85, nel 2018 – era stato provocato dalle linee elettriche della Pacific Gas & Electric.

A causa degli incendi boschivi iniziati mercoledì e tuttora in corso circa 50mila persone hanno dovuto lasciare le proprie case e sia nella contea di Los Angeles che in quella di Sonoma è stato proclamato lo stato di emergenza. Non ci sono notizie di feriti, ma i vigili del fuoco non sono ancora riusciti a spegnere gli incendi. Circa 1.300 vigili del fuoco stanno lavorando per spegnerli.

Ci sono incendi anche in Baja California, lo stato messicano a sud della California, che hanno provocato tra l’altro la morte di due ragazze di 15 e 19 anni.

Un edificio in fiamme a Santa Clarita, in California, il 24 ottobre 2019 (AP Photo/Marcio Jose Sanchez)