• Mondo
  • venerdì 25 Ottobre 2019

In Cina è stata arrestata Huang Xueqin, una delle più importanti attiviste del movimento #MeToo cinese

Le autorità cinesi hanno arrestato la giornalista Huang Xueqin, una delle più importanti attiviste del movimento #MeToo in Cina. Huang, 31 anni, è stata arrestata la scorsa settimana a Guangzhou, città meridionale della Cina, con l’accusa di «provocare litigi e problemi», una formulazione molto vaga usata spesso dal governo cinese per incriminare gli attivisti e i dissidenti. Nel giugno scorso Huang aveva inoltre pubblicato un racconto della sua esperienza alle prime manifestazioni di massa a Hong Kong contro la legge sull’estradizione, quella che aveva dato inizio alle proteste e che poi era stata ritirata. Tra le altre cose, Huang aveva criticato le restrizioni imposte dal governo cinese dopo che i post in cui raccontava la sua esperienza erano stati censurati.

#WoYeShi, il #MeToo della Cina

Huang Xueqin in un video del South China Morning Post