Samsung ha aggiornato il software dei Galaxy S10 che causava un problema nel riconoscimento delle impronte digitali

Mercoledì Samsung ha annunciato di aver aggiornato il software che causava dei problemi di riconoscimento delle impronte digitali negli smartphone Galaxy S10 e Note 10. Un’utente britannica aveva detto al tabloid Sun che il suo Galaxy S10, dopo l’applicazione di una protezione per lo schermo, poteva essere sbloccato anche da altre persone oltre a lei, nonostante avesse impostato il riconoscimento delle proprie impronte digitali. Samsung si è scusata per il problema con un messaggio diffuso agli utenti attraverso l’app Samsung Members, invitandoli ad aggiornare le informazioni sui propri dati biometrici dopo aver aggiornato il sistema operativo del proprio smartphone.

I nuovi Galaxy S10 hanno, sotto lo schermo, un lettore per le impronte digitali che consente, usando ultrasuoni, di sbloccare il telefono senza dovere inserire un codice, e senza dover premere tasti fisici. Il problema si verificava con una serie di protezioni per gli schermi che vengono vendute insieme a cover di silicone: Samsung aveva spiegato che capitava perché queste protezioni hanno una struttura interna che sovrapponendosi alle creste delle impronte digitali interferiva con la loro rilevazione.

Un Galaxy S10 di Samsung (Justin Sullivan/Getty Images)