Samsung risolverà un problema che permette di sbloccare i Galaxy S10 con qualsiasi impronta digitale

Giovedì Samsung ha annunciato che diffonderà un aggiornamento software per risolvere i problemi di riconoscimento delle impronte digitali degli smartphone Galaxy S10. Un’utente britannica aveva detto al tabloid Sun che il suo Galaxy S10, dopo l’applicazione di una protezione per lo schermo, poteva essere sbloccato anche da altre persone oltre a lei, nonostante avesse impostato il riconoscimento delle proprie impronte digitali. I nuovi Galaxy S10 infatti hanno, sotto lo schermo, un lettore per le impronte digitali che consente, usando ultrasuoni, di sbloccare il telefono senza dovere inserire un codice, e senza dover premere tasti fisici. Il problema si verifica con una serie di protezioni per gli schermi che vengono vendute insieme a cover di silicone: Samsung ha spiegato che capita perché internamente queste protezioni hanno una struttura interna che sovrapponendosi alle creste delle impronte digitali interferisce con la loro rilevazione.

Un Galaxy S10 di Samsung (Justin Sullivan/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.