• Mondo
  • giovedì 10 ottobre 2019

Apple ha rimosso la bandiera di Taiwan dagli emoji disponibili a Hong Kong

Secondo quanto scrivono il blog Hiraku e il sito Hong Kong Free Press, Apple avrebbe rimosso la bandiera di Taiwan tra gli emoji disponibili a Hong Kong e Macao, le due regioni amministrative speciali della Repubblica Popolare Cinese. Con l’aggiornamento del software per iPhone e iPad a iOS 13.1.1, infatti, chi ha registrato il proprio dispositivo in una delle due regioni non può più vedere l’emoji di Taiwan tra quelli disponibili nell’elenco. Se però si digita “Taiwan” sulla tastiera, la bandiera compare nello spazio relativo alle parole suggerite.

La rimozione da parte di Apple della bandiera di Taiwan – di cui la Cina non riconosce l’indipendenza proclamata nel 1949 e che considera come una provincia “ribelle” ma parte della Cina – conferma il complicato rapporto delle aziende statunitensi con la Cina, uno dei principali mercati al mondo, soprattutto a causa della repressione delle proteste di Hong Kong, dove da mesi ci sono grandi manifestazioni per chiedere maggiore democrazia e indipendenza dalla Cina.

(Hiraku)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.