La scatola che aiuta la forza di volontà che usa Matteo Bordone

Pensata per non sgarrare quando si è a dieta, è molto utile anche per "disintossicarsi" dallo smartphone

Nella puntata di oggi di Tienimi Bordone, il podcast quotidiano di Matteo Bordone sul Post, si parla di una scatola di plastica che funziona come una specie di cassaforte a tempo: il coperchio si può chiudere e lasciare chiuso per un tempo stabilito impostando un timer. Dopo aver impostato il timer, non c’è modo di aprirla se non aspettando che il tempo passi. Si chiama Kitchen Safe ed è usata dalle persone che hanno deciso di mettersi a dieta ma sanno già di essere suscettibili alle tentazioni e da chiunque altro abbia bisogno di un aiuto esterno per esercitare il proprio autocontrollo. Bordone la usa da mesi per lo smartphone, quando vuole concentrarsi e non cedere alla tentazione delle notifiche. È adatta anche ai genitori che vogliono requisire smartphone o videogiochi ai propri figli, ma sanno già di aver bisogno di un piccolo aiuto coercitivo per non farsi intenerire.

C’è sia in plastica trasparente, per chi pensa che vedere cosa contiene possa essere utile a controllarsi, che bianca. Bordone dice che comprarla trasparente può essere un po’ masochistico, ma vedere l'”oggetto del desiderio” che abbiamo volutamente allontanato da noi dà una certa soddisfazione. Dice anche che si soffre davvero solo per i primi minuti. Ce ne sono di tre dimensioni: mini, base e XL e con coperchi di colori diversi. Non è molto economica: costa 78 euro su Amazon al momento, anche se fino a un mese fa si trovava a 10 euro in meno. Per il podcast di Bordone invece c’è l’abbonamento al Post.

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi, il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte.
Ma potete anche cercarli su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.