La società che controlla la borsa di Hong Kong ha rinunciato all’acquisizione delle borse di Londra e Milano

Hong Kong Exchanges and Clearing, la società che controlla la borsa di Hong Kong, ha rinunciato ad acquisire la London Stock Exchange, la società che controlla la borsa di Londra e quella di Milano. La Hong Kong Exchanges and Clearing aveva presentato un’offerta da 40 miliardi di dollari qualche settimana fa: London Stock Exchange l’ha rifiutata, ritenendo il progetto «non credibile».

Il gruppo britannico London Stock Exchange Group è una delle più grandi e antiche società tra quelle che si occupano di gestire piazze di scambio e di fornire informazioni finanziarie (soprattutto tramite la sua controllata FTSE, che produce tra gli altri anche gli indici della borsa italiana). Nel 2007 il gruppo acquistò la società Borsa italiana, che gestisce la borsa di Milano, la cosiddetta “Piazza Affari”, dal nome della piazza dove c’è la sua sede principale. La Borsa di Hong Kong, controllata dalla Hong Kong Exchanges and Clearing, è la seconda borsa più importante della Cina per valore delle società che vi sono quotate, inferiore per dimensioni soltanto a quella di Shanghai.

I tori simbolo della borsa di Hong Kong, l'8 ottobre 2019 (AP Photo/Kin Cheung)