• Mondo
  • venerdì 4 ottobre 2019

Rory Stewart, ex candidato alla leadership del Partito Conservatore britannico, si candiderà alle elezioni per il sindaco di Londra come indipendente

Rory Stewart, ex candidato alla leadership del Partito Conservatore britannico, ha annunciato su Twitter che si candiderà come indipendente alle elezioni per il sindaco di Londra che si terranno il prossimo anno: gli altri candidati saranno il laburista Sadiq Khan, attuale sindaco, e il conservatore Shaun Bailey. Nel video pubblicato su Twitter, Stewart ha parlato del sempre maggior estremismo che contraddistingue la politica del Regno Unito, che prima era «il paese più moderato della Terra». In precedenza aveva inoltre annunciato le sue dimissioni da parlamentare e da membro del Partito Conservatore.

Stewart era stato uno dei 21 conservatori “ribelli” che all’inizio di settembre avevano votato contro il governo sulla legge proposta dall’opposizione che obbligava il primo ministro Boris Johnson a chiedere un rinvio di Brexit nel caso non si fosse trovato un accordo prima di metà ottobre. Stewart, come tutti gli altri “ribelli”, era stato espulso dal gruppo parlamentare dei conservatori nella Camera dei Comuni, la camera bassa del Parlamento, ma era rimasto un membro del partito, almeno fino a oggi.

Rory Stewart (Dan Kitwood/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.