• Mondo
  • sabato 28 Settembre 2019

Il Congresso ha ordinato al Segretario di stato americano Mike Pompeo di fornire entro una settimana tutti i documenti sui rapporti tra Stati Uniti e Ucraina

I presidenti di tre Commissioni della Camera dei Rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti hanno ordinato al Segretario di stato, Mike Pompeo, di fornire tutta la documentazione relativa ai rapporti tra il governo di Donald Trump e l’Ucraina, entro una settimana. La richiesta è l’ultima evoluzione del caso che ha avviato l’inchiesta per impeachment nei confronti di Trump, accusato di avere fatto pressioni nei confronti del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, per indagare su Joe Biden, suo probabile avversario politico alle presidenziali statunitensi del 2020. Nella lettera inviata a Pompeo, i presidenti delle tre Commissioni spiegano che finora Pompeo si è rifiutato di fornire documenti importanti per portare avanti le indagini: “Rendendo impossibile al Congresso di mantenere i propri impegni costituzionali per proteggere la sicurezza nazionale e l’integrità della nostra democrazia”. Nella lettera ci sono anche riferimenti ai prossimi testimoni che saranno chiamati dal Congresso e tra loro c’è Kurt Volker, inviato speciale per i negoziati tra Stati Uniti e Ucraina, che si è dimesso dall’incarico venerdì.

Mike Pompeo a Washington, 25 aprile 2018 (Mark Wilson/Getty Images)