• Mondo
  • giovedì 26 Settembre 2019

Gli Stati Uniti hanno accusato il regime siriano di aver usato il cloro in un attacco nella provincia di Idlib, a maggio

Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha accusato il regime del presidente siriano Bashar al-Assad di aver usato il cloro in un attacco nella provincia di Idlib, nel nord-ovest della Siria, lo scorso maggio. Pompeo ha detto che l’attacco «ha ucciso più di mille siriani innocenti e provocato centinaia di migliaia di sfollati». Ha parlato in conferenza stampa a New York, dove è in corso l’assemblea generale dell’ONU. L’accusa è arrivata mesi dopo che gli Stati Uniti avevano ricevuto diverse denunce di un attacco avvenuto il 19 maggio.

Pompeo ha aggiunto che gli Stati Uniti «non permetteranno che questi attacchi continuino senza opposizione e non tollereranno quelli che scelgono di nascondere queste atrocità». Ha anche detto che gli Stati Uniti stanzieranno altri 5,4 milioni di dollari alla Organization for the Prohibition of Chemical Weapons.

Mike Pompeo (AP Photo/Jacquelyn Martin)