• Media
  • mercoledì 25 settembre 2019

Carlo Freccero non sarà più direttore di Rai2 da fine novembre, quando scadrà il suo contratto

Il direttore di Rai2 Carlo Freccero ha confermato che a fine novembre lascerà il suo incarico, come previsto: durante la presentazione del film Bangla a Roma ha detto che «vado via allo scadere del contratto, il 28 o il 29 novembre»; il suo contratto, per le regole della RAI, non può infatti essere rinnovato, visto che Freccero è un pensionato.

Freccero ha detto di non sapere cosa farà dopo: «Chi lo sa? Lo dirò dopo», scrive l’agenzia di stampa AdnKronos. «Il bilancio lo farò alla fine, mi sembra più corretto. È chiaro che conto molto su questo nuovo primetime, sarei deluso se non andasse bene come immagino. Ma parlerò alla fine di novembre, quando andrò via. Il mio successore? Lo deciderà Salini».

Freccero ha 72 anni ed è direttore di Rai2 dal novembre del 2018; nel 2015 era stato eletto membro del cda della Rai su indicazione del Movimento 5 Stelle. Molti dei programmi che ha introdotto durante la sua gestione hanno raccolto un numero di spettatori deludente.

Carlo Freccero (Anna Maria Tinghino/LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.