• Mondo
  • mercoledì 25 Settembre 2019

Il fratello dell’ex presidente algerino Abdelaziz Bouteflika è stato condannato a 15 anni di carcere

In Algeria Said Bouteflika, fratello dell’ex presidente Abdelaziz Bouteflika, è stato condannato a 15 anni di carcere con l’accusa di aver cospirato contro lo stato e aver danneggiato l’esercito. Abdelaziz Bouteflika, che ha 82 anni, aveva governato l’Algeria dal 1999 allo scorso aprile, quando si era dimesso per via delle enormi proteste di piazza contro di lui e il gruppo di persone accusato di governare il paese facendo le sue veci. Infatti dopo un ictus subito nel 2013, Bouteflika non si era più fatto vedere molto in pubblico e si riteneva che fosse il fratello Said – che ha 61 anni – la persona veramente al potere. Era stato arrestato lo scorso maggio. Insieme a lui sono stati condannati anche due ex capi dei servizi segreti.

Said Bouteflika in un seggio elettorale di Algeri, il 4 maggio 2017 (AP Photo/Sidali Djarboub)