• Mondo
  • venerdì 13 settembre 2019

L’ex primo ministro turco Ahmet Davutoglu si è dimesso dall’AKP di Erdoğan

L’ex primo ministro turco Ahmet Davutoglu si è dimesso dal Partito giustizia e sviluppo (AKP) del presidente Recep Tayyip Erdoğan. La decisione di Davutoglu ha anticipato quella del partito, che la scorsa settimana aveva chiesto che il consiglio disciplinare si riunisse per decidere sulla sua espulsione e su quella di altri tre deputati, Ayhan Sefer Ustun, Selcuk Ozdag e Abdullah Basci. Davutoglu è stato primo ministro dal 2014 al 2016, e aveva lasciato la sua carica poco prima del fallito golpe del luglio del 2016. Negli ultimi tempi aveva spesso criticato la linea dell’AKP, in particolare per la decisione di ripetere le elezioni municipali di Istanbul.

(AP Photo/Burhan Ozbilici, File)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.