Google ha accettato di pagare 965 milioni di euro alla Francia per risolvere una controversia fiscale

Google ha accettato di pagare 965 milioni di euro al governo francese per risolvere una controversia fiscale iniziata quattro anni fa. Le autorità francesi avevano chiesto a Google circa 1,6 miliardi di euro di tasse non pagate, sostenendo che nonostante la sede europea dell’azienda sia situata in Irlanda – dove le tasse sono molto più basse che nel resto del continente – molte delle attività siano concentrate sul territorio francese.

Mantenere la sede centrale in Irlanda è un espediente usato dalla maggior parte delle aziende di tecnologia americane per pagare meno tasse possibili negli altri paesi europei, dove comunque impiegano decine di migliaia di lavoratori e dove si concentrano materialmente molte delle loro attività lavorative. Reuters scrive che l’accordo «potrebbe creare un precedente legale per altre aziende tecnologiche presenti nel paese».

(Sean Gallup/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.