Margaritis Schinas (© European Union 2018 - Source : EP / Christian CREUTZ)
  • Mondo
  • martedì 10 Settembre 2019

La nuova Commissione Europea ha un incaricato alla “Protezione dello stile di vita europeo”

Il titolo ufficiale del commissario europeo che si occuperà di migranti richiama una delle tesi preferite dell'estrema destra

Margaritis Schinas (© European Union 2018 - Source : EP / Christian CREUTZ)

Nella nuova Commissione Europea, che sarà presieduta da Ursula von der Leyen ed è stata presentata ufficialmente stamattina, uno degli otto vicepresidenti ha un incarico piuttosto originale: il greco Margaritis Schinas sarà «commissario per la Protezione dello stile di vita europeo», ha annunciato von der Leyen. Nella conferenza stampa di presentazione, la presidente della Commissione ha precisato che Schinas si occuperà di immigrazione, sostituendo il commissario uscente Dīmītrīs Avramopoulos.

Il titolo ufficiale di Schinas ha già provocato diverse polemiche. In questi anni, la tesi secondo cui i migranti provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa subsahariana «minaccino» lo stile di vita europeo è stata promossa soprattutto dai partiti di estrema destra, che spesso associano lo stile di vita europeo a una società bianca, cristiana e nazionalista. Andrew Stroehlein, che monitora i media europei per la nota ong Humans Right Watch, ha accusato apertamente von der Leyen di «avere adottato la cornice ideologica dell’estrema destra». Nel tweet con cui ha annunciato la sua nomina, Schinas non ha parlato del significato del suo titolo.

Nel corso della conferenza stampa, una giornalista greca ha chiesto a von der Leyen (qui al minuto 1.31.50) se lo stile di vita europeo debba essere protetto dai migranti, ma la presidente della Commissione Europea ha dato una risposta molto generica evitando di rispondere. Schinas ha 57 anni e nella scorsa legislatura è stato il portavoce del presidente Jean-Claude Juncker. In precedenza era stato per anni parlamentare europeo col partito conservatore Nea Demokratia. È sposato con Mercedes Alvargonzález, una potente funzionaria del Partito Popolare Europeo.

– Leggi anche: Tutti i commissari della nuova Commissione Europea