• Mondo
  • venerdì 6 settembre 2019

Un altro tribunale britannico ha giudicato legittima la decisione di Boris Johnson di sospendere il Parlamento

Un altro tribunale britannico ha giudicato legittima la decisione del primo ministro Boris Johnson di sospendere il Parlamento, misura che secondo l’opposizione impedirà a una maggioranza trasversale di parlamentari di occuparsi di Brexit. La decisione di oggi è arrivata da una corte di Londra; due giorni fa una corte scozzese aveva emesso una sentenza simile. Gruppi di parlamentari di diversi partiti avevano impugnato la decisione del governo in tre tribunali sostenendo che Johnson avesse oltrepassato i limiti di quanto consentito dal proprio incarico. L’ultimo tribunale che dovrà esprimersi sarà quello di Belfast, nell’Irlanda del Nord.

(EPA/JESSICA TAYLOR / UK PARLIAMENT / ROGER HARRIS)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.