Negli Stati Uniti Google pagherà 170 milioni di dollari perché YouTube raccoglieva dati su alcuni bambini senza il consenso dei genitori

Google ha accettato di pagare 170 milioni di dollari alla Federal Trade Commission (FTC), l’agenzia governativa che si occupa della tutela dei consumatori e della concorrenza negli Stati Uniti, perché attraverso YouTube, di cui è proprietaria, ha violato le norme sulla privacy per quanto riguarda la raccolta dei dati di alcuni bambini. La cifra è stata concordata da Google e FTC per risolvere un contenzioso e evitare un processo: 136 milioni andranno al governo federale e 34 milioni allo Stato di New York.

(Justin Sullivan/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.