• Mondo
  • martedì 27 agosto 2019

È morto Ferdinand Piëch, storico ex capo di Volkswagen

È morto a 82 anni Ferdinand Piëch, imprenditore austriaco che fu per molti anni a capo del gruppo automobilistico Volkswagen. Piëch, che era nipote di Ferdinand Porsche, fondatore sia di Porsche che di Volkswagen, fu amministratore delegato del gruppo dal 1993 al 2002 e presidente del consiglio di sorveglianza dal 2002 al 2015. Piëch iniziò la sua carriera in Porsche nel 1963, dove fu prima responsabile del settore sviluppo e poi a capo del settore tecnico.  Nel 1975 entrò nel consiglio di amministrazione di Audi e nel 1983 ne divenne amministratore delegato: in Audi contribuì allo sviluppo della trazione integrale “Quattro” e dei motori turbodiesel a iniezione diretta (TDI). Si dimise dal consiglio di sorveglianza di Volkswagen nel 2015 dopo un duro scontro con il CEO Martin Winterkorn.

Ferdinand Piëch (Julian Stratenschulte/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.